La musica Vaporwave: metamorfosi e nostalgia degli anni 80’ e 90’

BA6C7B17-3060-45B9-874F-EAB0E488CD36.jpeg

La Vaporwave è un genere difficile da definire: essenzialmente potrebbe essere semplicemente visto come una sintetizzata musica post moderna.

Nasce su internet nel 2010 e nel corso degli anni migliaia di singoli, sottocorrenti e rappresentazioni grafiche si sono susseguiti e identificati come vera e propria corrente. Rappresenta, a livello musicale, un sotto genere della musica elettronica, che si rifà di Smooth jazz, Easy Listening, Lounge Music, sintetizzatori anni ottanta, accelerato o rallentato con riverberi loop, Sempling, Future funk e temi Hip Hop. Vaporwave, Chillwave e Lo-Fi sono generi che abbracciano un gusto onirico vintage retro pop e musica da camera esportata in lo-fi per aumentare la sensazione di sogno ad occhi aperti.

Alla musica Vaporwave é ormai accostato di default un nuovo genere grafico: l’Aesthetic. Fusione di statue classiche, geometrie, tech art, effetti visivi, surrealismo, manga, cartoni, games, vecchi Windows e interfacce passate. Un surrealismo moderno contenente la nostalgia del passato e la spinta all’innovazione moderna. Vaporwave ed Aestethic nascono come correnti separate che fin da subito vengono associate, esaltandosi l’un l’altra, e creando ben presto un unicum.

La Vaporwave è la rinascita della cultura pop occidentale dalla seconda metà degli anni ottanta fino alla fine degli anni novanta. Design, musica, materialismo, spot pubblicitari, serie tv e film: quella società capitalistica contornata da un’aurea evanescente che ha formato le generazioni nichiliste di oggi. Un genere parodia e critica degli anni 90 e del suo consumismo. La vaporwave é la musica del non tempo e di come quegli anni, e insieme ad essi il genere ‘New Wave’ dalla quale si ispira, non abbiano lasciato impronte consistenti.

Il tema fondante, nonostante la critica che viene mossa, é la nostalgia: i ricordi dell’infanzia, i film al cinema, dragonball dopo pranzo e tutto l’ordine cronologico dei cartoni, vecchi video musicali,  balletti imparati a memoria e molto altro. Colori, profumi, pace e spensieratezza che non ci appartengono più.

Quanti momenti di crisi, dolore e paura si sono susseguiti in quegli anni e quanto rancore riserviamo ancora per gli 80’ e 90’; ma quando ripensiamo all’infanzia non si può non sentire quella sensazione di nostalgia, calore e malinconia che nonostante tutto ci strapperà sempre un sorriso: questa è l’essenza della Vaporwave.

Immagini correlate:

We cannot display this gallery

Share this post

Lascia un commento

scroll to top