“Il fantasma della ferriera”, ritorna a Trieste lo spettacolo della compagnia dell’Hangar

01.03.2019 – 18.50 – Domenica 24 febbraio (2019) la compagnia teatrale dell’Hangar Teatri (composta, in ordine alfabetico, da Kevin Bianco, Elena Delithanassis, Valentina Fiammetta Milan, Marco Palazzoni, Sergio Pancaldi e Ilaria Santostefano) con la collaborazione di Michela Cembran e Alessandro Predonzan ha rimesso in scena “Il Fantasma Della Ferriera”, spettacolo teatrale tratto dall’omonimo libro pubblicato nel 2016 da Chiara Bernardoni. L’adattamento del racconto è stato a cura di Gioia Battista, mentre la regia è stata affidata a Fulvio Falzarano e la produzione al Teatro degli Sterpi.

Uno spettacolo coinvolgente, che alterna momenti di riflessione a siparietti comici e leggeri. Ambientato nella Ferriera di Trieste nel maggio del 2014 narra le vicende di una giornalista che tenta di far luce sulla morte di un operaio sindacalista. Con semplicità, dinamicità e precisione viene riassunta la storia della ferriera, delle vicessitudini politiche legate allo stabile e al problema dell’inquinamento, senza dimenticare i centinaia di posti di lavoro dati dall’impianto. Una riflessione sulla necessità di affrontare il problema prima che possibili investitori si disinteressino. L’intera tematica viene affrontata in modo apartitico ed apolitico. L’ambientazione, formata da impalcature, teli e proiezioni di immagini e video (a cura di Nanni Sparo), è accompagnata da musiche, effetti sonori (eseguiti dal vivo da Leonard Medica) e giochi di luce che risaltano la particolarità del luogo. “Hangar Teatri” sorge infatti in una ex carrozzeria, e risulta una location particolarmente evocativa e adatta al genere di spettacolo.

Chiara Bernardoni, l’autrice del libro, dichiara di aver visto la performance già quattro volte e che ad ogni replica riesce sempre a notare nuovi particolari. Sebbene lo spettacolo ed il libro presentino delle differenze l’autrice ne è entusiasta.
Per Fulvio Falzarano, attore teatrale e cinematografico nato a Trieste che con questa opera ha collaborato per la prima volta con Hangar Teatri, è stata un’ottima esperienza, “una boccata d’aria fresca” come l’ha definita. Particolarmente soddisfatto anche della location, sottolinea come sebbene i posti si trasformino mantengano il loro sapore originario.

Chiunque volesse visitare Hangar Teatri di persona può presentarsi alle date di marzo!

  • Venerdì 1 ore 21.30 -Oggi è un bel giorno
  • Sabato 2 ore 16.00 -Il Carnevale dei Bambini
  • Domenica 3 ore 18.00 -The Rocky Horror Picture Show
  • Lunedì 4 ore 20.00 -Macbeth: la drammaturgia del potere
  • Venerdì 8 ore 21.30 -“D” MAIUSCOLE parte I
  • Sabato 9 ore 21.30 -“D” MAIUSCOLE parte II
  • Domenica 10 ore 12.00 -Gocciolina
  • Lunedì 11 ore 21.30 -Non vedo, non sento, non posto
  • Venerdì 15 ore 20.30 concerto: Mãe d’Água
  • Sabato 16 ore 21.30 -Dioniso
  • Domenica 17 ore 18.00 Dioniso
  • Lunedì 18 ore 22.00 -Il compleanno di Trieste

Esubalew De Gironcoli 

Immagini correlate:

We cannot display this gallery

Share this post

Lascia un commento

scroll to top