XXII Giornate FAI di primavera a Trieste: 22 e 23 marzo

DSF3588_rd.jpg

Ventiduesima edizione delle Giornate FAI di primavera – Fondo Ambiente Italiano.

FAI Giornate di primavera 2014Il FAI – Fondo Ambiente Italiano presenta anche quest’anno le sue ‘Giornate FAI di primavera‘, giunte alla ventiduesima edizione. Per Trieste, l’evento e il suo programma sono stati illustrati oggi al ‘Caffè San Marco’ da Mariella Marchi (capo delegazione FAI di Trieste), dalla delegata per le scuole del Friuli Venezia Giulia Mirella Pipani e dalla coordinatrice del Gruppo Giovani, Laura Paris. All’appuntamento è intervenuta la presidente della Provincia di Trieste, Maria Teresa Bassa Poropat.

Si tratta di un evento a sostegno dell’arte, della cultura e della natura; una festa che dalla sua prima edizione a oggi ha coinvolto oltre sette milioni di italiani. Quest’anno come di tradizione il FAI agevolerà, attraverso aperture straordinarie, l’accesso – con contributo libero – a un grande numero di luoghi d’arte e di cultura spesso inaccessibili al pubblico: oltre settecento siti, in tutte le regioni d’Italia, presentati al pubblico da più di ventimila ‘apprendisti Ciceroni’ (studenti delle scuole superiori, appositamente formati per l’occasione).

FAI Giornate di primavera 2014A Trieste, con il patrocinio della Regione Friuli Venezia Giulia e del Comune di Trieste, e con il coinvolgimento della Provincia di Trieste, della Camera di Commercio, dell’Istituto di Cultura Marittimo Portuale, della Biblioteca Statale ‘Stelio Crise’ di Trieste, quest’anno saranno aperti al pubblico il Museo Commerciale , il Palazzo della Borsa Vecchia e la Sottostazione Elettrica di Riconversione del Porto Vecchio. Gli ‘apprendisti Ciceroni’ saranno circa settanta, provenienti dal Liceo Umanistico ‘Slomšec’, dall’Istituto Commerciale e Socio-Sanitario ‘Scipione de Sandrinelli’, dall’Istituto per il Turismo ‘Leonardo Da Vinci’, dall’Istituto Tecnico per Geometri ‘Max Fabiani’, dall’ ‘International School of Triest’, dal Liceo Scientifico ‘Galileo Galilei’, dagli Istituti Superiori Classici Linguistici ‘Giosuè Carducci’ e ‘Dante Alighieri’, dal Liceo Classico Linguistico ‘Francesco Petrarca’, dall’Istituto Tecnico in lingua Slovena ‘Ziga Zois’, dal Liceo Scientifico ‘Prešeren’ e dal Liceo Scientifico ‘Guglielmo Oberdan’.

 

Sottostazione Elettrica di Riconversione del Porto Vecchio di Trieste 

Invalid Displayed Gallery

Costruita nel 1913 nelle immediate vicinanze della Centrale Idrodinamica, la Sottostazione Elettrica è rimasta in funzione fino al 1989. Era destinata alla trasformazione dell’energia elettrica dai 27kV d’origine (ventisettemila Volt) ai 2000 Volt o 220 Volt per i diversi usi del punto franco. Nella Sottostazione sono ancora visibili i trasformatori, le apparecchiature elettriche e l’arredo originario; nel loro insieme, costituiscono una preziosa testimonianza di archeologia industriale. Cornici aggettanti, mensole angolari, finestre ad arco e finiture in pietra impreziosiscono le facciate a testimonianza di come sia possibile integrare la funzionalità dell’architettura industriale con una pur semplice, ma sofisticata, forma di ornamentazione. (Gruppo FAI Giovani di Trieste).

 

Gli orari di apertura saranno:

  • Museo Commerciale e Palazzo della Borsa Vecchia, sabato 22 e domenica 23 marzo dalle ore 10 alle ore 13 e dalle 15 alle 18;
  • Sottostazione Elettrica di Riconversione del Porto Vecchio, sabato 22 dalle 13 alle 18 e domenica 23 marzo dalle 10 alle 17.

Su prenotazione, saranno disponibili anche visite guidate in lingua slovena e inglese e, per la prima volta, in lingua cinese mandarino grazie alla collaborazione di Qian Zhang, presidente dell’Associazione Culturale Porta d’Oriente .

Un Mondo di Donne mostra di Gennaro CorettiPresso la Centrale Idrodinamica del Porto Vecchio sarà possibile visitare la mostra fotografica ‘Un Mondo di Donne’ di Gennaro Coretti, presentata il 15 marzo scorso da Serena Bobbo del FAI Giovani Friuli Venezia Giulia, che curerà anche il reportage fotografico delle due giornate FAI di quest’anno.

Domenica 23 marzo, presso il ‘Magazzino delle Idee’ di Corso Cavour (ingresso lato mare), alle ore 18.15, ci sarà la consegna degli attestati degli ‘apprendisti Ciceroni’ alla presenza della presidente della Provincia di Trieste Maria Teresa Bassa Poropat. In chiusura dell’evento si esibirà il coro del Liceo ‘Francesco Petrarca’ diretto dal maestro Francesco Calandra di Roccolino.

 

Roberto Srelz

˜

Per ulteriori informazioni: responsabile comunicazione FAI Friuli Venezia Giulia (Michele Da Col) presso Studio Sandrinelli Trieste , oppure Giornate FAI . Per informazioni telefoniche: +39-02-87119115. Su Google e Apple Store sarà anche disponibile l’ ‘App’ relativa.

L’evento ‘Giornate di primavera’ del FAI si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica Italiana, con il patrocinio della Commissione Europea, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con la collaborazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Protezione Civile. 

 

 

Immagini correlate:

We cannot display this gallery

Share this post

PinIt
scroll to top